Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca Qui per ulteriori informazioni.

 

 


PROGETTO AVATAR

   A.S. 2014/2015

 

L’ Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione di Palermo, intitolato a Paolo Borsellino, esprime moderne professionalità, profondamente radicate nella tradizione dei settori lavorativi di pertinenza ed integrate nel territorio di appartenenza.

 

Nella sua storia, la Scuola si è sempre distinta per i percorsi culturali proposti ed il particolare valore conferito all’esperienza di insegnamento/apprendimento incardinata su una didattica, consolidata nel tempo, ma sensibile alle nuove esigenze e sempre aperta al futuro.

 

In questo senso anche il progetto AVATAR, “un mondo virtuale per

 

l’apprendimento” da un lato raccoglie la domanda formativa di apertura a nuovi ambienti di apprendimento, dall’altro implementa l’offerta formativa, sperimentando tecnologie innovative vicine alla sensibilità degli allievi.

Il progetto AVATAR discende dallo sviluppo del Programma di Apprendimento Permanente 2007-2013, Programma settoriale Leonardo da Vinci, Azione Trasferimento dell'Innovazione (TOI)

Il nostro Istituto lo attua insieme a partners italiani ed europei.

Partner

  • Provincia di Treviso, IT
  • Consorzio FOR.COM. Formazione per la Comunicazione,IT
  • Saide Zorlu Ticaret Meslek Lisesi, TR
  • Wisamar, DE
  • Anniesland College, UK
  • Joanneum University of Applied Siences, AT
  • Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, IT
  • Regione del Veneto Sezione Lavoro, IT

                                                                                                                            

Infatti, il progetto AVATAR coinvolge docenti e allievi di 4 nazioni europee al fine di migliorare e supportare le attività di insegnamento e apprendimento nell’Istruzione e Formazione Professionale attraverso l’uso di strumenti e metodologie innovativi.

L’utilizzo in chiave didattica di mondi virtuali comporta un accrescimento della partecipazione attiva degli studenti alle attività proposte e rispetta i differenti tempi e stili di apprendimento degli allievi, divenendo una risorsa nell’implementazione del percorso formativo.

La capacità di fruizione di ambienti di apprendimento          

e-learning e v-learning contribuisce ad accrescere le competenze informatiche e metodologiche dei formatori e dei discenti. Inoltre ha una positiva ricaduta nel sostenere e recuperare quegli alunni che manifestino scarsa motivazione ad un processo di apprendimento gestito in modo tradizionale.

Nell’ a. s. 2014-15 il progetto ha coinvolto la classe III sez. A ind. turistico del nostro Istituto, ottenendo positivi risultati complessivi e fornendo ulteriori spunti di riflessione per il futuro.

La prof.ssa Sofia La Francesca, impegnata nell’attività di formazione, di ideazione e svolgimento effettivo del progetto, riferirà al meeting internazionale di Venezia delle risultanze della sperimentazione in classe.

  

 

 

What do we qualify as a virtual world?

“A virtual world is an online community that takes the form of a unique environment through which users can interact with one another and use and create ideas irrespective of time and space.The core aspect that defines a virtual space is that a virtual environment provides a uniquely shared space for emerging relationships and serves as a foundation for the development of knowledge creation and sharing.”

What is Second Life?

“Second Life is a 3D world where everyone you see is a real person and every place you visit is built by people just like you”.”

http://secondlife.com/whatis/

 ROLL UP-page-001 2


VENEZIA
     

video